Blog
La scienza dice che la noia è utile ai bambini

La scienza dice che la noia è utile ai bambini

La noia serve ai bambini, basta subissarli di attività programmate col solo scopo di toglierceli di torno. Secondo le nuove ricerche in merito, i bambini hanno necessità di parte della giornata senza particolari occupazioni. In altre parole, di qualche ora di noia. In questo modo si evitano una serie di disturbi collegati all'iperattività, che vanno dall'ansia, all'insonnia al mal di stomaco.

 I bambini sovraccarichi di attività possono, infatti, sentirsi irritabili e sopraffatti, sostiene Shannon Barnett, assistente alla cattedra di psichiatria e scienze comportamentali presso la Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora. Uno studio del 2014 riportato sulla rivista Creativity Research Journal ha rivelato che quando i partecipanti svolgevano un’attività noiosa seguita da un compito mostravano maggiore creatività nello svolgimento dello stesso. Mentre uno studio del 2019 pubblicato dall’Academy of Management Discoveries ha indicato che i soggetti coinvolti prima in un compito noioso erano in grado di elaborare idee più creative in seguito, rispetto a quelli che avevano svolto prima il compito interessante.

“Siamo preoccupati che i nostri figli esclamino ‘Mamma, mi annoio’” afferma Sandi Mann, docente di psicologia presso l’Università del Lancashire Centrale, in Inghilterra, che è stata coautrice dello studio nel 2014. “In realtà, dovremmo dire ‘ben fatto!” Perché noi abbiamo bisogno che si annoino. Dobbiamo catturare la loro creatività e poi lasciare che siano creativi”.


Continua a leggere sul National Geographic

All comments

Leave a Reply